Archivio mensile:dicembre 2011

Quando è Natale in Australia…

Standard

Italo-australianiQuando è Natale in Australia, fa caldo, ma tanto tanto caldo, e allora tutti si precipitano al lago o al mare, pur di mettere un po’ i piedi a mollo…

Quando è Natale in Australia, dati i 40 gradi giornalieri, è davvero difficile pensare al “freddo e al gelo” di Betlemme…

Quando è Natale in Australia, sulla tavola non si trovano cappelletti in brodo e agnello ai carciofi ma bensì prosciutto cotto al miele e insalate fredde…e se sei fortunato ad avere qua una famiglia di origine italiana puoi trovare anche un bel piatto di lasagne!

Quando è Natale in Australia, il dolce non è un pandoro farcito con mascarpone, ma  crostoli, una cascata di crostoli, che per intenderci sono le nostre frappe di carnevale…

Quando è Natale in Australia, la prima cosa che si fa la mattina non è affacciarsi alla finestra in cerca della neve prima di aprire i regali, ma andare in giardino con la speranza  di trovare lì un po’ di brezza fresca…fiume Collie

Quando è Natale in Australia, non si pasteggia a Sangiovese e Trebbiano, ma a birra chiara o doppio malto…

Quando è Natale in Australia, dopo pranzo, non si gioca a maraffone o a briscola, ma si fa un tuffo in piscina o si gioca a bocce…

Quando è Natale in Australia, invece di non capire niente quando i più grandi parlano in dialetto, qui non capisci mai niente comunque perché tutti parlano in inglese Oztraliano…

Quando è Natale in Australia, il cielo diventa un dipinto sfumato da nuvole bianche  e il sole regala alla natura una luce brillante da mozzare il fiato…

Quando è Natale in Australia, è sempre Natale…ma per chi come noi viene da un altro paese e da un’altra tradizione…è un insolito Natale, ma un’esperienza da provare….una bella esperienza!!!

Scippi Vera

Quando è Natale in Australia…insomma…ve lo abbiamo raccontato come è, mentre quando è capodanno in Australia lo scopriremo fra circa 8 ore…ma questa è un’altra storia!

 

 

Buon anno a tutti!!!

AUSSIE AUSSIE AUSSIE…OI OI OI

 

 

P.S.

Da bravi Romagnoli quali siamo non abbiamo fatto mancare ai giorni di festa a Collie 2 Kg e dico 2 della vera “Piada” fatta a regola d’arte dalla Vera…imperiale!

Annunci

Evviva la Romagna, evviva il Sangiovese…

Standard

Questa  mattina, come due mattine fa, il thè non c’è,quindi si va di camomilla insomma l’energizzante giusto per iniziare la giornata….Il buogiorno e la buona notte ci danno il senso del tempo che passa e ci portano a pensare alla strada fatta e a quella che ancora dobbiamo fare…..non c’è male dai..non siamo ancora a metà.

Svegliarsi a Perth ( nel nostro quartiere) è incredibile, a volte è come svegliarsi nel deserto! 1 milione e mezzo di abitanti che non si vedono…”dove siete abitanti di Perth????”,nessuno che passeggia e se qualcuno lo fa non riusciamo a vederlo perchè è a km da noi. Ci hanno detto che qua ogni persona ha a sua dispozione un km quadrato….che paura!!!! Tutti hanno una casa indipendente con giardino e irrigatori annessi, e quando diciamo tutti è per dire proprio tutti, dallo spazzino al manager, ah…..ma nessuno di loro può decidere quando far funzionare i propri irrigatori! Chi lo decide??…il comune. Il comune di Perth ha comunicato a tutti i suoi cittadini che possono irrigare i propri giardini da mezzanotte alle sei del mattino per soli dieci minuti, un solo giorno a settimana definito dala cifra finale del tuo numero civico…Perthil tutto per evitare di sprecare acqua! E tutti (o quasi tutti) eseguono, o forse sarebbe meglio dire rispettano, questa regola, una delle tante infinite regole che definiscono il  comportamento giusto da tenere, dal mattino alla sera…il tg ti dice quale protezione solare metterti prima di uscire e quanto tempo dovresti passare al sole, cartelli vicino a casa ti suggericono cosa fare se i tuoi vicini sono in pericolo, è assolutamente vietato camminare per strada o in un luogo pubblico con un innoqua birretta in mano…è reato!!!

Ed è così che tutto rasenta la perfezione, a volte anche la monotonia, anche se sembra davvero che tutto funzioni, al punto che Perth è stata definita come una delle città migliori al mondo per crescere un figlio…

E allora quasi quasi, a noi chiassosi e un pò disordinati figli della Romagna, quasi ci manca l’India, con le sue strade polverose e i suoi a volte nauseabondi odori, i suoi treni affollati e i suoi colori, ma soprattutto il suo cuore, la sua gente, che tracima nelle strade rendendo vana la speranza di trovare un solo centimetro quadrato di spazio…

Ma non è solo l’India a mancarci…la nostalgia dell’aria di casa, dell’odore della piadina romagnola, il colore del sangiovese, le sbaccarate in compagnia e in questo periodo il via vai dal mercatino di Natale della nostra piazza Saffi avvolta nel suo nebbiume invernale…si sente davvero tanto!

famigliaSi è vero, paese che vai famiglia che trovi…e noi abbiamo avuto davvero la fortuna durante il nostro viaggio, e soprattutto quì a Perth, di incontrare persone accoglienti e familiari, ma è vero il detto “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”, quindi ora più che mai la mancanza di casa, di amici e famiglia si fa sentire……..ROMAGNA,ROMAGNA MIA LONTAN DA TE NON SI PUO’ STAR….

ZUM ZUM!!!!

Marco e Vera