Archivi categoria: Bali

Wo yo yo, wo yo yo yo…

Standard

Gili Meno:

–          Partite con una colazione con delfini in vista

–          Proseguite con una nuotata con tartarughe marine

–          Aggiungete una giocherellata sott’acqua con il pesciolino Nemo

–          Un pizzico di spavento incredibile alla vista dei barracuda

–          Mescolate il tutto con una vita da primitivi, fuoco sotto le stelle e pesce appena pescato sulla griglia

–          Q.B. di Bob Marley ad ogni ora del giorno e della notte e qualche strimpellata di “Romagna Mia”

Marco e Vera

Infine speziate il tutto con l’incontro di un italiano, Sardo, con in mente una prossima apertura di un chiosco di “Cocco bello” fresco…

Ecco la “Happy Recipe” in  grado di rimuovere ogni brutto pensiero e portarti in uno stadio di pace mentale superiore…

Questo è stato per noi solo un dessert di una bella scorpacciata fatta in questa meravigliosa isola che oltre a saziare il nostro bisogno di relax ha saputo saziare i nostri occhi con le innumerevoli bellezze che hanno il volto di un dei tanti quadri appoggiati ad un angolo della strada, di una porta d’ingresso del più semplice degli alberghi lavorata con minuzia per settimane, da un tramonto sul mare capace di mettere ko i nostri pensieri, delle geometrie perfette e sinuose create dalle verdissime terrazze di riso.

ubud rice

Queste sono le immagini che cercheremo di portare con noi, e quando sentiremo che la pressione salirà, con la mente ed il cuore cercheremo di tornare a quei  tanto amati “sapori” di Gili Meno e di Bali.

Ora locale 17 e 30…fra 5 ore la Jet Star ci aspetta per cambiare città, nazione e continente!!!

Nuova destinazione PERTH!

Selamat Tinggal

Marco e Vera

diana cafe gili meno

P.S.

Nell’isola di Gili Meno siamo stati ospitati dai ragazzi del Diana Cafè che collaborano con l’associazione italiana Yacouba, attiva anche in altri continenti, che attraverso la vendita di cartoline, calendari ed artigianato locale garantisce l’istruzione, ad oggi, a circa 20 bambini dell’isola. Per chi ne volesse sapere di più eccovi il LINK.

 

 

sunset gili

Annunci

Illegal Meetings

Standard

Quando inaspettatamente ti trovi a vivere giornate non programmate, non scandite da tempi e scadenze, che non ruotano attorno all’inconsistenza delle 24 ore ma che hanno tutto un altro aspetto rispetto quelle a cui eravamo abituati ma che ci hanno offerto cose che non avevamo chiesto ne cercato ma che si sono presentate.

Incontri “ illegali” fatti sotto un gazebo di un villaggio turistico, del quale non eravamo clienti ma di cui abusavamo alcuni servizi, incontri sorprendentemente piacevoli che ci hanno fatto condividere parte delle nostre giornate con persone a noi sconosciute, fino a quel momento, con cui ci siamo ritrovati a parlare in una lingua che non è la nostra del più e del meno, a raccontarci le nostre storie i nostri viaggi come se fossimo amici di vecchia data incontrati in un bar del centro….ed  è così che ci siamo accorti di quanto fosse vera la frase “non sei tu che cambi il viaggio ma è il viaggio che cambia te”. Si le persone che abbiamo incontrato e che incontriamo hanno portato in noi cambiamenti , da quelli di programma  come quando J. & P. ci hanno chiesto la domenica sera per il lunedì mattina di andare con loro dall’altro capo dell’isola o ai a quelli di pensiero, quando i nostri sguardi si incrociano con quelli di altre persone  che oltre a salutarci ci chiedono come stiamo e se oggi per noi è una “good day”…se qualcuno di sconosciuto lo facesse a Forlì gli daremmo del pazzo probabilmente o del malintenzionato mentre qua,  invece, tutto a un suo perché.

La giornata procede a ritmi diversi regalandoci emozioni sempre nuove e tante tante avventure, come quando siamo passati da tre su un motorino per raggiungere una spiaggia ad una grande cena con tanta gente con cui mai avremmo pensato di sederci a tavola, cosa che poi è diventata irrilevante…noi eravamo lì con loro, ma soprattutto con due teglie di lasagne fatte in casa…delicioussss!!!!

Tutto questo oltre a farci divertire un mondo ci fa ridere tanto e non c’è davvero niente di più bello come quando arriviamo a chiederci se ciò che viviamo( e capita spesso )…è REALE?????? E la risposta è si, è reale!

E adesso altro giro e altro regalo…silenzio stampa per un po’ di giorni, poiché la direzione è Gili Meno…niente corrente elettrica se non tramite batterie, niente telefono, niente macchine ne motorini, a quanto pare non ci sono nemmeno la polizia e le tasse…un piccolo isolotto nel blu che si gira interamente a piedi in un’ora…

 

Marco e Vera

Baci da Bali / Bali da Baci

Standard

B eautiful

A rt

L ove

I nimitable

….Questa signori e signore è Bali…

Dopo una toccata e fuga a Singapore fatta di thè e muffin da Strabucks e ore di scomodo sonno eccoci arrivati qua!!!

SanurQuest’isola con la sua pace e le sue spiagge che aleggia spesso nell’immaginario collettivo, effettivamente non delude sin dal primo sguardo…palme e alberi esotici che lambiscono lunghe spiagge dorate per arrivare a un’incantevole mare dalle infinite sfumature di azzurro…

Ma riavvolgiamo la pellicola e ripartiamo dal nostro arrivo…

I primi giorni ci hanno visto impegnati esclusivamente nel cercare un alloggio, facile da pensare ma non tanto da trovare! Quanto meno al prezzo che volevamo. Dopo aver preso contatti e aver incontrato decine di persone, salendo su motorini guidati da non sappiam chi verso non sappiamo dove, che garantivano di aver quel che ci serviva, lo sconforto ci ha assalito…e insieme a questo anche un po’ di malinconia per la nostra cara India. Si, tutto ci stava dicendo che dovevamo ricominciare da capo, ricostruire un quotidiano e trovare familiarità con tutto ciò che di  nuovo ci circondava.

La fortuna ci ha assistito ed il secondo giorno, abbiamo finalmente trovato ciò per cui disperavamo…camera da letto, bagno, cucina e addirittura un piccolo giardinetto privato…privato si fa per dire, in quanto ogni tre per due c’è qualcuno che lo attraversa. Ma questo non importa perché ciò a cui davvero ambivamo è la cucina!!! Finalmente abbiamo potuto gustare un buon piatto di spaghetti “aglio e olio” fatto da noi, ridando un po’ di felicità ai nostri palati!

Così finalmente siam riusciti a rilassarci e ricaricare le batterie dopo le energie spese nel primo mese e mezzo di viaggio.

I costi qua sono in generale cresciuti, compreso quello di internet, costringendoci a dover sfruttare le wi-fi gratuite di bar e villaggi turistici, fingendoci clienti in viaggio di nozze…cosa divertente e al tempo stesso utile, in quanto ci permette anche di poter usufruire delle loro piccole biblioteche, anche se la ricerca di libri in italiano è stata davvero ardua. Qua infatti il tedesco e l’inglese van per la maggiore, ma pre fortuna siamo riusciti a trovare ben quattro volumi, tra cui Coelho e la Mazzantini che possiamo gustarci comodamente stravaccati nei loro gazebi in legno in riva al mare…direi che non ci possiamo lamentare!

E così la nostra prima settimana è passata tra…mare, palme, spaghetti, libri e tanto tanto relax!

Bali Marco e Vero

Marco e Vera

P.S.

A causa della connessione internet non sempre presente, mettiamo un pò alla volta sul blog gli articoli scritti sui taccuini…